Qual è il tuo stile di Leadership?

 

Uno stile di leadership si riferisce ai comportamenti caratteristici di un leader nel dirigere, motivare, guidare e gestire gruppi di persone. I grandi leader possono ispirare movimenti politici e cambiamenti sociali. Possono anche motivare gli altri a esibirsi, creare e innovare.

Quando inizi a considerare alcune delle persone che pensi siano dei grandi leader, puoi immediatamente vedere che spesso ci sono grandi differenze nel modo in cui ogni persona conduce. Fortunatamente, i ricercatori hanno sviluppato diverse teorie e quadri che ci consentono di identificare e comprendere meglio questi diversi stili di leadership.

Ecco alcuni dei principali quadri e stili di leadership che sono stati identificati.

1. Leadership autoritaria (autocratica)

I leader autoritari, noti anche come leader autocratici, forniscono chiare aspettative su ciò che deve essere fatto quando dovrebbe essere fatto e su come dovrebbe essere fatto. Questo stile di leadership è fortemente incentrato sia sul comando del leader che sul controllo dei seguaci. C’è anche una chiara divisione tra il leader e i membri. I leader autoritari prendono decisioni in modo indipendente con input nulli o nulli dal resto del gruppo.

I ricercatori hanno scoperto che il processo decisionale era meno creativo sotto la guida autoritaria.

La leadership autoritaria si applica meglio alle situazioni in cui c’è poco tempo per il processo decisionale del gruppo o in cui il leader è il membro più informato del gruppo. L’approccio autocratico può essere valido quando la situazione richiede decisioni rapide e azioni decisive. Tuttavia, tende a creare ambienti disfunzionali e persino ostili, spesso mettendo i seguaci contro il leader prepotente.

2. Leadership partecipativa (democratica)

La leadership democratica è in genere lo stile di leadership più efficace. I leader democratici offrono assistenza ai membri del gruppo, ma partecipano anche al gruppo e consentono il contributo di altri membri del gruppo. Nello studio di Lewin, i bambini di questo gruppo erano meno produttivi dei membri del gruppo autoritario, ma i loro contributi erano di qualità superiore.

I leader partecipanti incoraggiano i membri del gruppo a partecipare, ma mantengono l’ultima parola nel processo decisionale. I membri del gruppo si sentono coinvolti nel processo e sono più motivati e creativi. I leader democratici tendono a far sentire i follower come se fossero una parte importante della squadra, il che aiuta a promuovere l’impegno per gli obiettivi del gruppo.

3. Direzione delegata (Laissez-Faire)

I ricercatori hanno scoperto che i bambini sotto la guida di un delegato, noto anche come leadership laissez-faire, erano i meno produttivi di tutti e tre i gruppi.1 I bambini di questo gruppo avevano anche più richieste sul leader, mostrato poca collaborazione e incapaci di lavorare in modo indipendente.

I leader delegati offrono poca o nessuna guida ai membri del gruppo e lasciano il processo decisionale ai membri del gruppo. Mentre questo stile può essere utile in situazioni che coinvolgono esperti altamente qualificati, spesso porta a ruoli poco definiti e alla mancanza di motivazione.

E tu, che tipo di leader sei?

Scoprilo qui

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Rimani Aggiornato con la Nostra Newsletter