Modi semplici e pratici per sconfiggere lo stress e l’ansia in questo periodo

Modi semplici e pratici per sconfiggere lo stress e l’ansia
in questo periodo

 

Essere infelici nel tuo lavoro, dover tenere discorsi davanti ai colleghi, la perdita di un lavoro, trasferirsi in una nuova casa o un evento traumatico possono essere fonte di stress e ansia.
Soprattutto ora che le nostre azioni e la routine quotidiana sono messe alla prova, dobbiamo affrontare lo stress e l’ansia.
Ecco perché abbiamo deciso di elaborare 6 modi semplici e comprovati per superare con successo momenti che causano stress e ansia al nostro corpo e alla nostra mente.

Sei curioso?

Continua a leggere il resto dell’articolo 🙂

#1 Conosci i fatti e capisci la fonte del tuo stress

Per molte persone, l’incertezza è la cosa più difficile da gestire.
Per questo motivo è utile rimanere informati su ciò che ci circonda. Ma fai attenzione, non sovraccaricare la tua mente con troppe notizie allarmanti. Seleziona solo fonti ufficiali e affidabili ed evita notizie false perché il mondo è pieno di disinformazione!

#2 Concentrati sulle cose che puoi controllare

Ci sono così tante cose al di fuori del nostro controllo, tra cui quanto dura la pandemia, come si comportano le altre persone e cosa succederà nelle nostre comunità. È una cosa difficile da accettare, e così tanti di noi rispondono cercando infinite risposte in Internet e riflettendo su tutti i diversi scenari che potrebbero accadere.
Ma concentrandoci su domande e risposte che noi stessi non possiamo avere, non arriveremo da nessuna parte (a parte sentirci esausti, ansiosi e sopraffatti).

Quando ti senti intrappolato nella paura di ciò che potrebbe accadere, cerca di spostare la tua attenzione su cose che puoi controllare.

#3 Pianifica ciò che puoi

È naturale preoccuparsi di ciò che può accadere se il posto di lavoro si chiude, i bambini devono rimanere a casa da scuola, tu o qualcuno che ami si ammala o devi auto-mettere in quarantena. Mentre queste possibilità possono essere spaventose a cui pensare, essere proattivi può aiutare ad alleviare almeno parte dell’ansia.

  • Annota le preoccupazioni specifiche che hai su come il coronavirus possa disturbare la tua vita. Se inizi a sentirti sopraffatto, fai una pausa.
  • Fai un elenco di tutte le possibili soluzioni che ti vengono in mente. Cerca di non essere troppo impiccato con le opzioni “perfette”. Includi tutto ciò che ti viene in mente che potrebbe aiutarti a cavartela.
  • Concentrati su cose concrete che puoi risolvere o modificare, piuttosto che su circostanze al di fuori del tuo controllo.
  • Dopo aver valutato le opzioni, elaborare un piano d’azione. Quando hai finito, mettilo da parte e resisti alla tentazione di tornarci fino a quando non ti serve o le tue circostanze cambiano in modo significativo.

#4 Rimani connesso

Il distanziamento sociale ha i suoi rischi. Gli esseri umani sono animali sociali. Siamo cablati per la connessione. L’isolamento e la solitudine possono esacerbare l’ansia e la depressione e persino influire sulla nostra salute fisica.
Ecco perché è importante rimanere in contatto il meglio possibile e cercare supporto quando ne abbiamo bisogno, anche se riduciamo la socializzazione di persona.

  • Rendi prioritario rimanere in contatto con amici e familiari. Pensa a pianificare regolari appuntamenti telefonici, di chat o di Skype per contrastare questa tendenza.
  • Mentre le visite di persona sono limitate, sostituisci le chat video se puoi. Il contatto faccia a faccia è come una “vitamina” per la tua salute mentale, riducendo il rischio di depressione e aiutando ad alleviare lo stress e l’ansia.
  • I social media possono essere uno strumento potente, non solo per connettersi con amici, familiari e conoscenti, ma anche per sentirsi connessi in un senso più ampio alle nostre comunità, al nostro Paese e al mondo. Ci ricorda che non siamo soli.
    Detto questo, fai attenzione a come i social media ti stanno facendo sentire. Non esitare a disattivare le parole chiave o le persone che stanno esacerbando la tua ansia. E disconnettiti se ti fa sentire peggio.
  • Non lasciare che il coronavirus domini ogni conversazione. È importante fare una pausa dai pensieri stressanti sulla pandemia per godersi semplicemente la reciproca compagnia: ridere, condividere storie e concentrarsi su altre cose che accadono nella nostra vita.

#5 Abbi cura del tuo corpo e del tuo spirito

Questo è un momento straordinariamente impegnativo, e si applicano tutte le strategie di gestione dello stress collaudate, come mangiare pasti sani, dormire a sufficienza e meditare. Oltre a ciò, ecco alcuni suggerimenti per praticare la cura di sé di fronte alle interruzioni uniche causate dal coronavirus.

  • Sii gentile con te stesso. Vacci piano con te stesso se stai vivendo più depressione o ansia del solito. Non sei solo nelle tue lotte.
  • Mantieni una routine il meglio che puoi. Anche se sei bloccato a casa, cerca di rispettare il tuo normale orario di sonno, scuola, pasto o lavoro. Questo può aiutarti a mantenere un senso di normalità.
  • Prenditi del tempo libero per le attività che ti piacciono. Leggi un buon libro, guarda una commedia, gioca a un divertente gioco, realizza qualcosa, che si tratti di una nuova ricetta, di un mestiere o di un’opera d’arte. Non importa cosa fai, purchè ti allontani dalle preoccupazioni.
  • Esci in natura, se possibile. Il sole e l’aria fresca ti faranno bene. Anche una passeggiata nel tuo quartiere può farti sentire meglio. Assicurati solo di evitare la folla, mantieni la distanza dalle persone che incontri e obbedisci alle restrizioni della tua zona.
  • Trova il modo di allenarti. Rimanere attivi ti aiuterà a liberare l’ansia, alleviare lo stress e gestire il tuo umore. Cerca online i video di esercizi che puoi seguire. Ci sono molte cose che puoi fare anche senza attrezzatura, come lo yoga e gli esercizi che usano il tuo peso corporeo.
  • Evita l’automedicazione. Fai attenzione a non utilizzare alcol o altre sostanze per affrontare l’ansia o la depressione. Se tendi a esagerare nel migliore dei casi, potrebbe essere una buona idea evitare per ora.
  • Inizia una pratica di rilassamento. Quando lo stress riduce l’equilibrio del sistema nervoso, le tecniche di rilassamento come la respirazione profonda, la meditazione e lo yoga possono riportarti in uno stato di equilibrio. La pratica regolare offre i maggiori benefici, quindi vedi se riesci a mettere da parte anche un po’ di tempo ogni giorno.

#6 Aiuta gli altri (ti farà sentire meglio)

In momenti come questo, è facile farsi prendere dalle proprie paure e preoccupazioni. Ma tra tutte le storie di persone che litigano per rotoli di carta igienica o si mettono in fila fuori dai negozi di armi per armarsi, è importante fare un respiro e ricordare che siamo tutti insieme. Come una citazione che circola in Italia ci ricorda: “Ora siamo molto distanti in modo da poterci abbracciare più tardi”.

Non è un caso che coloro che si concentrano sugli altri bisognosi e sostengono le loro comunità, specialmente durante i periodi di crisi, tendono ad essere più felici e più sani di quelli che agiscono egoisticamente. Aiutare gli altri non solo fa la differenza per la tua comunità (e anche per il resto del mondo in questo momento) può anche supportare la tua salute mentale e il tuo benessere. Gran parte dell’angoscia che accompagna questa pandemia deriva dal sentirsi impotenti. Fare atti gentili e utili per gli altri può aiutarti a ritrovare un senso di controllo sulla tua vita, oltre ad aggiungere significato e scopo.

Anche quando ti isoli o mantieni la distanza sociale, c’è ancora molto che puoi fare per aiutare gli altri.

  • Segui le linee guida per prevenire la diffusione del virus. Anche se non fai parte di un gruppo ad alto rischio, stare a casa, lavarti spesso le mani ed evitare il contatto con gli altri può aiutare a salvare la vita delle persone più vulnerabili nella tua comunità e prevenire sovraccaricare il sistema sanitario.
  • Contatta gli altri bisognosi. Se conosci persone della tua comunità che sono isolate, in particolare gli anziani o i disabili, puoi comunque offrire supporto. Forse un vicino più anziano ha bisogno di aiuto per fare la spesa o per soddisfare una prescrizione? Puoi sempre lasciare i pacchetti a portata di mano per evitare il contatto diretto. O forse hanno solo bisogno di sentire una voce amichevole e rassicurante al telefono. Molti gruppi di social media locali possono aiutarti a metterti in contatto con persone vulnerabili nella tua zona
  •  Fai delle donazioni alle persone o alle associazioni che in questo momento ha più bisogno.
  • Sii un’influenza calmante. Se gli amici o le persone care si fanno prendere dal panico, cerca di aiutarli a tenere una prospettiva razionale sulla situazione. Invece di allarmare o dare credito a false voci, fai riferimento a fonti affidabili. Essere un’influenza positiva in questi tempi ansiosi può aiutarti a sentirti meglio anche sulla tua situazione.
  • Sii gentile con gli altri. Una malattia infettiva non è collegata a nessun gruppo razziale o etnico, quindi parla se senti stereotipi negativi che promuovono solo il pregiudizio. Con le prospettive e le intenzioni giuste, possiamo tutti garantire che la gentilezza si diffondi nelle nostre comunità anche più velocemente di questo virus.

Affrontiamolo insieme.

In questi tempi stressanti, è importante cercare di gestire la nostra ansia e fare del nostro meglio per non trasmetterla ad altri. Non dovremmo lasciare che la paura ci conduca all’isolamento o impedirci di agire con chiarezza, compassione e coraggio. Succedono cose terribili, ma è ancora possibile andare avanti con amore e speranza.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Rimani Aggiornato con la Nostra Newsletter